Storia Repertorio Immagini Discografia Contatti Eventi Dicono di Noi Video Download


Hanno detto di Noi..

2014

21 Giugno 2014
28 Giugno 2014
16 Ottobre 2014
17 Ottobre 2014
18 Ottobre 2014


2006



2002

In festa le penne nere di Vigolzone

Il consueto raduno degli alpini in memoria della battaglia in Russia

Vigolzone - In memoria della battaglia di Nikolajeva, il nome della località russa dove furono impegnate le penne nere italiane. Si è tenuto ieri mattina il tradizionale appuntamento degli alpini di Vigolzone con la commemorazione dei caduti e dispersi di tutte le guerre: la celebrazione ufficiale si è svolta presso la chiesa parrocchiale di San Mario. Al raduno sul piazzale antistante il tempio hanno partecipato 20 rappresentanze degli alpini di tutta la provincia, più una delegazione del paese di Gavardo (Brescia), gemellato con Vigolzone; ha quindi fatto seguito la messa officiata dal parroco don Cesare Lugani con la partecipazione del coro di Montenero. Alle 10,30 il corteo ha raggiunto il monumento ideato da Claudio e Flaviano Celaschi, eretto dalla sezione locale alpini nel 1984 sulla strada Valnure. Sono intervenuti il sindaco di Vigolzone Werner Argellati e il presidente della sezione provinciale A.n.a. (Associazione Nazionale Alpini) di Piacenza, Carlo Fumi. Una corona di alloro in ricordo delle vittime e dei dispersi è stata deposta da una rappresentanza degli alpini di Ziano Piacentino. Il pensiero è andato anche alla memoria dell'avvocato Giuseppe Prisco, scomparso da poco più di un anno, già consigliere nazionale dell'A.n.a., nonché grande amico delle penne nere di Vigolzone. Al termine della cerimonia ufficiale, alle 12,30 si è tenuto il pranzo sociale nella baita degli alpini: sono state premiate con una pergamena le penne nere veterane di Vigolzone, il riconoscimento è andato a Enrico Bensi, classe 1909, Alberto Buzzini e Albano Ferrario, entrambe classe 1911.



2001

Le penne nere di Vigolzone ricordano i caduti

Un pensiero anche per il compianto Peppino Prisco. Canta il Coro Montenero

Vigolzone - (r.p.) Domenica le penne nere di Vigolzone ricordano i caduti e i dispersi di tutte le guerre con un raduno sul piazzale del tempio dedicato a san Mario. Alle 11 la messa commemorativa con la partecipazione del Coro Montenero. Al termine un corteo raggiungerà il monumento ideato da Claudio e Flaviano Celaschi, ispirato alla battaglia di Nikolajewka (Russia), eretto dagli alpini di Vigolzone nel 1984 sulla strada di Valnure. Oratore ufficiale della cerimonia il presidente della sezione alpini di Parma, Maurizio Astorri. La corona di alloro sarà deposta dalle penne nere di Perino. Un pensiero sarà rivolto anche alla memoria dell'avvocato Giuseppe Prisco, consigliere nazionale dell'A.n.a., grande amico dei vigolzonesi. Ricordiamo, tra i tanti aneddoti legati alle sue frequenti presenze in Valnure quello legato ad un saluto agli intervenuti ad una cerimonia; non vedendo rappresentata l'Arma dei carabinieri, osservò con la consueta ironia: «E' questa un'ulteriore dimostrazione che quando ci sono gli alpini i carabinieri non servono». gli alpini valnuresi con il vicepresidente dell'inter in una delle tante visite compiute da Giuseppe (per tutti Peppino ) Prisco a Vigolzone. Il consigliere dell'Associazione nazionale alpini, recentemente e repentinamente scomparso, era grande amico delle penne nere vigolzonesi.



2006



© 2012 Associazione Culturale Coro Montenero Corso Vittorio Veneto 78 29028 Ponte dell’Olio (PC) | Email:info@coromontenero.net | C.F. e P.IVA 01131280339 | Presidente: Sergio Perini (Tel. 335-68.40.248) - Maestro: Mario Azzali (Tel. 329-59.49.404) Powered by + LombardiaWeb